Author avatar
Ezio Bosso

Ezio si avvicina alla musica all’età di quattro anni, grazie a una prozia pianista e al fratello musicista. A 16 anni esordisce già come solista in Francia e incomincia a girare le orchestre di mezza Europa, ma è l’incontro con il maestro Ludwig Streicher che segna la svolta della sua carriera artistica, indirizzandolo a studiare Composizione e Direzione d’Orchestra all’Accademia di Vienna.

Nel 2011, in seguito ad un intervento dovuto all’asportazione di una neoplasia, è stato colpito da una sindrome neurodegenerativa che però non gli impedisce di continuare a suonare e dirigere. Dalla primavera del 2017 Ezio Bosso è testimone e ambasciatore internazionale dell’Associazione Mozart14, eredità ufficiale dei principi sociali ed educativi del M° Claudio Abbado e portato avanti dalla figlia Alessandra.

Negli anni novanta partecipa a numerosi concerti sulla scena internazionale: Royal Festival Hall, Southbank Centre, Sydney Opera House, Palacio de Bella Artes di Città del Messico, Teatro Colòn di Buenos Aires, Carnegie Hall, Teatro Regio di Torino, Houston Symphony, Auditorium Parco della Musica di Roma,  nei quali si è esibito sia come solista sia come direttore o in formazioni da camera.

Tiene corsi in Giappone e a Parigi, partecipando alla vita musicale della scena contemporanea di quegli anni con  Gèrard Caussé, Pierre Yves Artaud, Laura Chislett. Ha diretto, tra le altre orchestre: London Symphony, London Strings, Orchestra del Teatro Regio di Torino, Filarmonica ‘900 e Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, Orchestra Sinfonica Siciliana, orchestra da Camera di Mantova, Orchestra del Teatro Comunale di Bologna.

Dal 1º ottobre 2017, e sino al 31 luglio 2020, è stato nominato direttore stabile residente del Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste.

La sua musica è commissionata o utilizzata da importanti istituzioni operistiche mondiali come Wiener Staatsoper, Royal Opera House, New York City Ballet, Théâtre du Châtelet, San Francisco Ballet, Teatro Bolshoij di Mosca per citarne alcune, dai coreografi come Christopher Wheeldon, Edwaard Lliang o Rafael Bonchela, nel teatro da registi come  James Thierrée, mentre nel cinema stringe un sodalizio con Gabriele Salvatores, per il quale firma le colonne sonore di Io non ho paura, Quo vadis, baby? e de Il ragazzo invisibile.

Vive dividendosi tra Londra, Bologna e Torino.

Nel 2013 nasce con il violoncellista Mario Brunello un’intensa collaborazione in duo pianoforte-violoncello e una profonda amicizia.

Nel 2014 ha esordito con la sua Fantasia per Violino e Orchestra alla testa di London Symphony Orchestra con Sergej Krilov al violino solista.

Il suo primo disco da solista, intitolato The 12th Room, esce il 30 ottobre 2015.

http://www.eziobosso.com/it/

Products by Ezio Bosso
Other Artists